Le nostre news

Tribunale di Lecce Sezione Lavoro sentenza n. 2776/2018 : il termine di prescrizione dei contributi resta decennale solo in caso di atti interruttivi antecedenti al 31 dicembre 1995

Il provvedimento in questione è stato emesso a seguito di opposizione del contribuente a 4 avvisi di addebito di rilevante importo notificati dall’Inps per contributi relativi a periodi intercorrenti dal 1989 sino 1996. Il ricorrente ha in particolare eccepito la intervenuta prescrizione del credito vantato richiamando la disciplina introdotta in materia dall’articolo 3 commi 9 e 10 legge 335 del 08 agosto 1995. La normativa appena richiamata prevede per le contribuzioni di pertinenza del Fondo Pensioni Lavoratori Dipendenti un termine di prescrizione decennale che si riduce a cinque anni dal 1 ° gennaio 1996 ed un termine di cinque anni per tutte le altre contribuzioni anche precedenti l’entrata in vigore della legge. Il Tribunale, nel decidere la controversia ha fatto applicazione del principio più volte espresso dalla Corte di Cassazione secondo cui, con riguardo ai contributi di pertinenza del FPLD relativi a periodi antecedenti l’entrata in vigore della legge 335/1995 (17.08.1995) il termine di prescrizione resta decennale nel caso di atti interruttivi compiuti dall’INPS anteriormente al 31.12.1995 i quali – tenuto conto dell’intento del legislatore di realizzare un effetto “annuncio” idoneo ad evitare la prescrizione dei vecchi crediti – valgono a sottrarre a prescrizione i contributi maturati nel decennio antecedente l’atto interruttivo e a far decorrere dalla data di questo, un nuovo termine decennale di prescrizione.

Facendo applicazione del principio innanzi richiamato Il Tribunale di Lecce ha confermato la pretesa dell’Inps relativa a contributi antecedenti il 17.08.1995 (per i quali erano stati compiuti atti interruttivi entro il 31.12.1996) ed ha invece annullato gli avvisi di addebito notificati per contributi successivi all’entrata in vigore della legge 335/1995. Per questi ultimi infatti il termine di prescrizione resta sempre quinquennale.

Commento a cura degli Avvocati Salvatore Calabro e Silvia Fanciullo.

Scarica l’allegato!

aleTribunale di Lecce Sezione Lavoro sentenza n. 2776/2018 : il termine di prescrizione dei contributi resta decennale solo in caso di atti interruttivi antecedenti al 31 dicembre 1995